come scegliere il concime giusto: i consigli di Fasoli Piante

news /

Come scegliere il concime giusto

Per molti il concime è solo quello universale e decidono di acquistare e poi utilizzare un singolo flacone, scatoletta o sacco da cui prelevare la dose come da etichetta, per distribuirla indiscriminatamente a tutte le piante.
Cosa sbagliano? Di per sé è corretto, perché chiamandosi “universale” significa che va bene per (quasi) tutte le piante, ma esistono specie molto esigenti per le quali non è adatto.

Quando va bene scegliere il concime universale?

Il concime universale è una buona scelta per chi ha poche piante da fiore e alcune piante verdi d’appartamento: con un solo prodotto concima tutta la gamma vegetale.
Infatti:

  • contiene gli “ingredienti” bilanciati: N (azoto), P (fosforo) e P (potassio) nella stessa percentuale, per es. NPK 6-6-6, come dire un poco di tutto
  • le piante saranno nutrite, ma senza risultati eclatanti
  • le piante da foglia cresceranno e fioriranno quelle da fiore ma senza effetti wow!
  • CONCIME UNIVERSALE 500ML BIONATURA CIFO

    7,50
    Aggiungi al carrello

Quando utilizzare i concimi specifici

  • se le piante sono molte, in casa e fuori
  • se le piante sono da foglia o da fiore
  • se l’intento è quello di ottenere una piccola giungla domestica e un balcone da premio

Quali concimi specifici andrebbero acquistati?

Consigliamo di acquistare in particolare un concime per piante verdi e l’altro per piante da fiore.
Perché è meglio differenziare? Perché cambiano le composizioni:

  • il concime per piante verdi ha N più abbondante di P e K (es. NPK 8-4-5) perché l’azoto favorisce la crescita del fogliame;
  • il concime per piante da fiore ha più K che favorisce fiori e frutti (es. NPK 4-4-8).

Ad esempio se il balcone è di soli gerani o surfinie, il risultato sarà ancora più eccezionale utilizzando un prodotto specifico per gerani o per surfinie, ancora più mirato.

  • CONCIME AGRUMI 1KG BIONATURA CIFO

    9,50
    Aggiungi al carrello
  • CONCIME AGRUMI 500ML BIONATURA CIFO

    7,50
    Aggiungi al carrello
  • CONCIME ORTO FRUTTO ML 500 BIONATURA CIFO

    5,95
    Aggiungi al carrello

Le categorie di piante e il concime giusto

Questo spiega perché nei nostri Garden Center di Novara e Vercelli trovate sempre una vasta scelta di flaconi e scatole di concime: sono tutti necessari, perché per ottenere il massimo dalle vostre piante è bene scegliere un fertilizzante specifico per quel tipo di vegetale.
Infatti, oltre alle piante d’appartamento e alle annuali e perenni da fiore esistono tante altre categorie vegetali che hanno necessità nutrizionali ben precise e inderogabili, che non vengono soddisfatte da un semplice universale o per piante fiorite.
Agrumi, acidofile, succulente, bonsai, orchidee, rose, prato ecc. richiedono fertilizzanti tarati su misura: solo il concime specifico permette di mantenerle in buona salute e di ottenere fiori ed eventuali frutti, mentre il prodotto generico o quello per un’altra categoria di piante produce squilibri che, in certi casi, possono portare a danni quasi immediati.

Per esempio:

  • le azalee e le gardenie sono acidofile, quindi il terriccio, l’acqua e il concime dovranno avere pH inferiore a 6: se ricevono un concime diverso da quello “per acidofile”, ingialliranno rapidamente, perdendo le foglie e seccandosi;
  • le piante grasse chiedono fertilizzanti con pochissimo azoto e moltissimo potassio;
  • i bonsai un fertilizzante che contenga molto poco di tutto;
  • i rosai necessitano di potassio, ma non così abbondante rispetto all’azoto; gli agrumi ornamentali desiderano un’abbondanza di microelementi particolari, dal boro B al manganese Mn, al rame Cu;
  • le aromatiche richiedono pochissimo concime di tipo biologico, visto che poi le foglie si mettono nel piatto.

Che cosa sono i biostimolanti

Poi c’è la categoria dei biostimolanti o attivatori o promotori della crescita, a base di sostanze organiche, acidi umici, fulvici, peptidi e aminoacidi, e alghe.

Cosa fanno i biostimolanti? Donano una sferzata vitale a tutte le piante deperite per cause fisiologiche (quindi non per malattie o parassiti) e decisamente migliorano l’aspetto e il rigoglio di quelle già in buona salute.
Sulle prime si utilizzano per due, massimo tre volte consecutive, a distanza di 20 giorni una dall’altra, osservando i risultati ottenuti; sulle seconde non vanno impiegati costantemente, bensì solo una volta al mese in alternanza al giusto concime: una volta si somministra il biostimolante, altre tre volte il concime. Questo perché da un lato l’azione è molto potente, ma dall’altro non si tratta di concimi, cioè non hanno una composizione nutrizionale sufficiente.

  • BIO ORO biostimolante 500ML BIONATURA CIFO

    11,50
    Aggiungi al carrello

Quando servono gli integratori per le piante?

Gli integratori, di calcio (Ca), magnesio (Mg), ferro (Fe) ecc., si utilizzano solo se c’è un’effettiva carenza manifestata dall’esemplare, per esempio attraverso la clorosi, data da una carenza nell’assorbimento di ferro, e solo su determinate categorie di piante sensibili a carenze, es. il pomodoro per il calcio, le acidofile per il ferro, le rose per il magnesio. In caso contrario, rischiamo di squilibrare una pianta sana.

Scelta dei concimi: di marca o generici?

Fra i tantissimi concimi a scaffale, quale scegliere?

Nei nostri Centri di Giardinaggio troverete tutti prodotti con “ingredienti” di prima qualità con i quali ottenere risultati eccellenti. Dunque l’incertezza può essere solo fra fertilizzanti minerali, che contengono gli elementi nutritivi nella forma ricavata chimicamente in laboratorio; oppure biologici (o organici), che hanno gli stessi elementi ma sotto forma di sostanza organica; o anche organo-minerali, che assemblano sostanza organica ed elementi minerali chimici. I concimi chimici rendono subito disponibili gli elementi nutritivi (ma possono anche essere “a lenta cessione”); quelli biologici agiscono più lentamente perché la sostanza organica si deve “sciogliere” nella terra; gli organo-minerali danno il pronto nutrimento degli elementi chimici e quello ritardato e prolungato degli elementi rilasciati dalla sostanza organica.
I concimi “primo prezzo” del supermercato o discount non offrono la stessa purezza di “ingredienti” e, di conseguenza, nemmeno gli stessi risultati in termini di crescita, fioritura e fruttificazione.
Si risparmia, ma l’effetto è deludente.

FONTE AICG

  • TAVOLINO CON VASSOIO IN ALLUMINIO ANTRACITE

    59,90
    Aggiungi al carrello
  • LETTINO BEST in alluminio bianco

    189,00
    Aggiungi al carrello
  • SET PRANZO FUSION

    990,00
    Aggiungi al carrello
  • PERGOLA BIOCLIMATICA MIRADOR 3X4M BIANCA

    3.290,00
    Aggiungi al carrello
  • CUCCIA CIAMBELLA D50X20CM ROSA

    19,90
    Aggiungi al carrello