Abbiamo un nuovo angolo: le piante acquatiche

Abbiamo creato un nuovo angolo fresco e molto estivo nei nostri Garden Center: quello delle piante acquatiche!

Caratteristiche

Sono piante curiose e magiche quelle acquatiche, dette anche idrofite cioè il cui fabbisogno di acqua è altissimo.
Vivono sott’acqua oppure galleggiano su di essa. Possono essere perenni o annuali, perdono le loro foglie con l’arrivo della stagione invernale, ma conservano le radici che daranno origine ad una nuova fioritura nel successivo periodo primaverile.
Queste piante si nutrono dei sali minerali presenti nell’acqua e da essa prendono anche ossigeno e anidride carbonica per poter dar luogo alla fotosintesi.
Le piante acquatiche hanno una crescita molto veloce, assimilano le sostanze nutritive entrando anche in competizione con le varie specie di piante che le circondano, per questo quando si mettono a dimora bisognerà fare attenzione al tipo di vegetazione che le sta intorno.
Necessitano di una manutenzione periodica ma non molto frequenti perché ogni volta che interveniamo modifichiamo il loro equilibrio di vita.

Varietà

Le piante acquatiche sono forti e vengono attaccate solo da afidi ed altri insetti, ma non molto spesso. Le ninfee, ad esempio, fioriscono da maggio ad ottobre e preferiscono un’acqua stagnante. Le piante palustri invece hanno il loro periodo di fioritura in estate fino a fine ottobre, in base alla loro grandezza si possono dividere in basse, alte e medie. Poi ci sono le piante acquatiche galleggianti che si nutrono, dei sali minerali presenti nell’acqua e sono molto decorative.

Come prendersene cura

Le piante acquatiche in maggioranza fioriscono e l’esposizione a loro più gradita è quella in pieno sole; le specie più delicate, nella stagione fredda, si dovranno tenere in una serra riscaldata o comunque in luogo riparato dal freddo.
La terra ottimale per la coltivazione di queste piante è terriccio di giardino e letame. Dopo averle piantate si devono bagnare bene, si pongono sul fondo del contenitore (vasca, acquario ecc.).
Queste piante sono molto belle e decorative ma vanno conosciute prima di iniziare a coltivarle, in quanto particolari.
Alcune specie hanno dimensioni molto grandi e sono adatte solo a bacini di acqua particolarmente grandi, altre invece, più piccole, si adattano perfettamente ad abbellire specchi d’acqua di dimensioni più ridotte.

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.