Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

Impianto a goccia 
e microirrigazione

1. Chiudete il rubinetto al quale è collegato l'impianto.
Chiudere il rubinetto
2. Selezionate un'apertura manuale di qualche minuto per il programmatore a batteria, in modo da eliminare l'acqua rimasta all'interno.
Eliminare l acqua rimasta
3. Scollegate il programmatore e riponetelo in un luogo riparato con una temperatura non inferiore a 3° C.
Riporre il programmatore in un luogo riparato
4. Togliete la pila dal programmatore a batteria, per evitare che i contatti possano ossidarsi.

Impianto d'irrigazione 
interrato

1. Chiudete la valvola a saracinesca a monte delle elettrovalvole.
2. Attivate una partenza di qualche minuto per ciascuna elettrovalvola, in modo da eliminare l'acqua rimasta all'interno.
3. Se le elettrovalvole sono in un pozzetto, proteggetele dal gelo coprendole con della lana di roccia isolante.
4. Togliete le pile da eventuali centraline, elettrovalvole programmabili, moduli di comando per evitare che i contatti possano ossidarsi.
Togliere le pile
5. Riponete il modulo di comando delle elettrovalvole programmabili in un luogo riparato con una temperatura non inferiore a 3° C.
6. Lavate via i residui trattenuti da eventuali filtri di programmatori e irrigatori.
7. Nel caso ci sia una pompa centrifuga di superficie dedicata all'impianto, svuotatela togliendo l'apposito tappo. Per le pompe sommerse non servono accorgimenti particolari, a parte spegnere l'interruttore.
News

BUON RIPOSO ALL'IMPIANTO D'IRRIGAZIONE

Con l'arrivo dell'autunno, l'irrigazione del giardino e delle piante in terrazzo si prende una pausa, fino alla prossima primavera. 
Ecco qualche consiglio per mettere a riposo l'impianto, proteggerlo da possibili gelate invernali e ritrovarlo in perfetta efficienza, all'inizio della prossima stagione. 
Nel frattempo Claber continua a lavorare per voi: stiamo già preparando tante novità per l'irrigazione 2015.

Impianto a goccia 
e microirrigazione

1. Chiudete il rubinetto al quale è collegato l'impianto.
Chiudere il rubinetto
2. Selezionate un'apertura manuale di qualche minuto per il programmatore a batteria, in modo da eliminare l'acqua rimasta all'interno.
Eliminare l acqua rimasta
3. Scollegate il programmatore e riponetelo in un luogo riparato con una temperatura non inferiore a 3° C.
Riporre il programmatore in un luogo riparato
4. Togliete la pila dal programmatore a batteria, per evitare che i contatti possano ossidarsi.

Impianto d'irrigazione 
interrato

1. Chiudete la valvola a saracinesca a monte delle elettrovalvole.
2. Attivate una partenza di qualche minuto per ciascuna elettrovalvola, in modo da eliminare l'acqua rimasta all'interno.
3. Se le elettrovalvole sono in un pozzetto, proteggetele dal gelo coprendole con della lana di roccia isolante.
4. Togliete le pile da eventuali centraline, elettrovalvole programmabili, moduli di comando per evitare che i contatti possano ossidarsi.
Togliere le pile
5. Riponete il modulo di comando delle elettrovalvole programmabili in un luogo riparato con una temperatura non inferiore a 3° C.
6. Lavate via i residui trattenuti da eventuali filtri di programmatori e irrigatori.
7. Nel caso ci sia una pompa centrifuga di superficie dedicata all'impianto, svuotatela togliendo l'apposito tappo. Per le pompe sommerse non servono accorgimenti particolari, a parte spegnere l'interruttore.