Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

06 Il coniglio nano

Il coniglio nano è uno straordinario compagno di vita, dotato di carattere diverso a seconda dell’individuo e in grado di stabilire un eccellente rapporto con il padrone.


Piccoli accorgimenti.
Il coniglio nano deve essere lasciato libero per casa; la gabbia fungerà da tana o sarà utile come dimora (mai più di poche ore al giorno) in caso di bisogno. La gabbia (min. 80x50 cm) deve essere posizionata in una zona silenziosa, riparata dal sole e preferibilmente non all’aperto. Per i suoi bisogni potrà usare una lettiera con pellet di legno oppure truciolato. Dovrà avere sempre a disposizione fieno verde, verdura fresca (poca frutta) e un’integrazione di mangime di qualità specifico per conigli. Occorre sistemare la casa in modo che non corra pericoli: coprite eventuali fili elettrici, chiudete buchi e fessure, riparate con una rete fitta, e a prova di denti, eventuali ringhiere o muri inferiori agli 80 cm di altezza (è attratto dal vuoto). Dovete trovare un veterinario, esperto, da cui portarlo per le regolari visite di controllo e le vaccinazioni, che rientrano nella prassi di qualunque animale domestico.

Una scelta consapevole.
Prima di acquistare un coniglio nano, valutate se avete sufficiente tempo da dedicargli: è un essere vivente e non può essere trattato come un bambolotto o un giocattolo. Poiché è un animale che non sa difendersi, non può essere affidato a bambini piccoli senza la presenza di adulti. Con un po’ di pazienza, cane e gatto possono diventare per lui validi compagni di giochi.